E come l’oro puro s’è mutato in vil piombo?

Lo spirito residuo di un dannato senza volto cerca disperatamente di aggrapparsi alle esalazioni tridimensionali della mia ontologia, i cui confini psicogeografici sono però sfocati, privando, in questo modo, sia me che il vile dannato di ogni possibilità di salvezza dal complotto architettato da ciò che sta in alto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...