#1

Il biondino che mi siede di fronte crede di aver perso la sua ombra.
– Come ti chiami? – gli dico.
– Peter. Peter Pan.
La pancia mi sussurra di mandare affanculo questo pazzo. Tuttavia sono atterrato a Westlake per un motivo, che comunque, non devo dimenticarlo, continuo a conoscere solo in parte – nella parte utile, spero. Fortuna che il caffé che servono in questo bar è buono, ne ho già ordinato una seconda tazzina.
– Gli altri come ti chiamano? – aggiungo.
– Logan. Logan Paul.
Guardo il pavimento… e sì, confermo la diagnosi: sono in compagnia di un pazzo, la sua ombra è dove dovrebbe essere – non che mi servissero conferme, eh.
– Quand’è stata l’ultima volta che tu e la tua ombra siete stati insieme? – la colazione è una delle mie parentesi di cazzeggio: finché la mia tazzina è piena, starò al gioco.

This entry was posted in 4. Bookmark the permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...