guardiano numero 1

Quando gli chiedo il perché di così tanti nomi, FUZZY MIB inizia a disquisire di volatilità.

TENTATIVI RIMASTI: SEI.

Si vocifera che alcuni dei suoi innumerevoli nomi, se pronunciati correttamente, sanino i bug di un continuum. Ma a un prezzo carissimo: la trasformazione della volontà di sintesi in ossessione per la frequenza, nella cosiddetta sindrome di Black-Scholes.

Comunque, a parte differenze minime nella metodologia di pensiero, il solo elemento che ci divide nel profondo è la matrice ontologica – ça va sans dire.

Chissà che questa divergenza non possa tornarmi utile, più avanti…

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...