La luna nel pozzo cosmico

L’oscurità, questa conosciuta. Mi accompagna da sempre, è più antica del mio primo ricordo e ci sarà anche dopo che sarò diventato nulla, adagiandosi, dopo il mio addio, sulle spalle di un altro zero vivente, perché sincopata, archetipicamente refrattaria alla piatta musicalità dell’ordinario.